DESIGN

 

Flexible Lamp

Milano Design Week Mas Museum F/A LOST & FOUND curata da FakeAuthentic 2023

Immaginiamo un mondo senza design, dove il design degli oggetti è “perso”, dove possiamo solo trovare oggetti di scarto per comporre altri oggetti. Materiali poveri, scarti di cantiere. Trova un’applicazione concreta nella lampada “HELLO!” in cui il tubo arancione per lo scarico dell’acqua è sostenuto da un treppiede di tondini d’armatura riutilizzati. 

Flexible shelving

VA Office

Telaio in ferro non trattato su disegno.
Disponibile in moduli che possono essere collegati tra loro per creare una libreria infinita.
Può essere utilizzata per riporre oggetti in uno spazio abitativo o per esporre opere d’arte in una galleria.
I supporti della libreria sono piedini regolabili di forma conica ricavati da un blocco di pietra massiccia (Ceppo di Gré). Modulare, artigianale, unica.

Flexible table

VA Table

Struttura in ferro non trattato su disegno personalizzato. Supporti del tavolo – Piedi regolabili in “ceppo di Grè” di forma conica ricavati da un blocco pieno di pietra

Coffee Table

Balancing Act                                                                                                                       A design project for officinatrentadue

L’incipit progettuale parte da una tensione, uno spostamento di baricentro che cerca una nuova forma di equilibrio. Il progetto indaga gli elementi basilari di un tavolo: un piano e il suo supporto. Un piano di forma circolare viene sostenuto da un unico sottile tubo metallico che attraverso pieghe, rotazioni e torsioni cerca il minimo gesto di supporto.

Istallazione Stazione Porta Garibaldi

Milano. Ricominciare dal silenzio Co-atto 2021

L’intenzione di rappresentare l’astrazione di un plinto sottolinea come una componente architettonica invisibile, votata alla poetica del silenzio, ritorni ad essere visibile, come punto di partenza per nuove storie, mantenendo la memoria e i segni delle stratificazioni passate.

Istallazione Ex Lavatoi Città Alta

Bergamo Interno 13 2018

L’intervento si compone di due manufatti di piccola scala, integrati al contesto, in grado di ricucire il tessuto urbano, ponendosi al centro del nuovo sistema parco. Il bordo dell’edificio ricerca una relazione con la natura circostante, attraverso un sistema vegetale che oltre a caratterizzare le terrazze intorno all’edificio, filtrano l’irraggiamento solare.

HOME