HELLO!

Flexible Lamp                                                                                                                      Milano Design Week Mas Museum F/A LOST & FOUND                                           curata da FakeAuthentic 2023  

Immaginiamo un modo senza design, dove il design degli oggetti è “perso”, dove si trovano solo oggetti comuni per comporre altri oggetti.

Materiali poveri, oggetti di uso quotidiano. Sovrapponiamo a questi strumenti un’immagine iconica, che quasi tutti conosciamo, e osserviamo il risultato, come un esperimento di laboratorio. L’oggetto “trovato” appare anacronistico, non dice se si riferisce a uno stato precedente alla creazione dell’icona, definendo uno schizzo preparatorio, un modello o una variazione successiva. Si formula un contrasto, un attrito tra la qualità di un processo di ricerca e materiali grezzi, brutali, di uso comune, fuori dall’ambito del design, quanto più distanti da esso, che richiamano forme familiari. In particolare, trova ora un’applicazione concreta nella lampada “HELLO!” in cui il tubo arancione per lo scarico dell’acqua è sostenuto da un treppiede di tondini da armatura di riutilizzo. Questa sembra salire in punta di piedi per salutare gli spettatori, assumendo vari atteggiamenti, dall’inchino allo stop. HELLO! è un’invenzione che parte dal passato e guarda al futuro.

Architettura. Vacuum Atelier 

Fotografie Milano Design Week. Helenio Barbetta 

Model. Silvia di Mauro

Nuove sperimentazioni sono in atto. Hello Mini e Hello Maxxi ne sono l’inizio.

HOME